SONO STUFO... non sarà "the last dance"

Aggiornato il: 16 dic 2020



Dopo quasi un anno di privazioni, voglio condividere con te la battaglia che sto combattendo e come tornerò a viaggiare insieme a te!

Dopo quasi un anno di privazioni, voglio condividere con te la battaglia che sto combattendo e come tornerò a viaggiare insieme a te!

Era circa la fine del mese di gennaio, non molto tempo è passato, ero appena tornato da un affascinante viaggio di gruppo londinese quando iniziò a circolare la voce che un nuovo problema, una pandemia, avrebbe travolto il mondo.

Di li a poco il Covid 19 ha scardinato le porte delle nostre case ed ha distrutto valigie, sogni di viaggio e purtroppo non solo quello



Quando dedicheremo ancora il nostro tempo a riempire quelle valige abbandonate? Quando saremo ancora in ansia in aeroporto aspettando il nostro volo?


Quando dedicheremo ancora il nostro tempo a riempire quelle valige abbandonate? Quando saremo ancora in ansia in aeroporto aspettando il nostro volo? Ho provato ad immaginare, a seguito di quanto accaduto in questi mesi che riassumo nei seguenti 10 punti, come mi auguro e come penso che saranno i prossimi viaggi insieme e individuali:


1. Causa blocchi dovuti alla mobilità di persone, auto, aerei, navi etc etc, la natura ha riconquistato alcuni spazi

2. Abbiamo avuto difficoltà a sapere di chi fidarci, i media bombardavano con notizie non sempre verificate

3. Ci siamo sentiti soli, per certi aspetti abbandonati, chiusi nelle nostre realtà

4. Abbiamo dovuto modificare stile di vita e modo di lavorare

5. Molti hanno visto assottigliarsi le proprie finanze

6. Piccole attività e comunità sono state devastate dal COVID-19, quindi destinate ad un lungo e irto percorso per ripartire

7. Ci siamo adattati ad una tecnologia sempre più invadente

8. Abbiamo dovuto render conto improvvisamente alla nostra salute mentale oltre che a quella fisica grazie alle paure generate da questo nuovo nemico

9. Vedere, sotto i nostri occhi la cancellazione pressoché totale delle nostre pianificazioni

10. Abbiamo dovuto subire la distanza "vitale" che ci ha privato anche della gioia di una semplice stretta di mano


Avremo voglia di vivere spazi dove la natura ha riscritto i propri confini ?


Avremo voglia di vivere spazi dove la natura ha riscritto i propri confini ? Saremo più sensibili e seguiremo un turismo sostenibile? Saremo certamente più attenti a classificare le notizie e le proposte che ci arriveranno, le verificheremo con maggiore attenzione. Cercheremo di viaggiare in compagnia, non solo per il piacere di farlo, ma per essere parte di un piccolo gruppo con cui poter vivere nuove esperienze dopo mesi di solitudine.

Alcuni potrebbero trascorrere con la famiglia più tempo, più giorni di vacanza precedentemente esclusivamente dedicati a viaggi di lavoro. Viaggeremo con un occhio al budget, mentre altri vorranno fare il viaggio della vita. Torneremo a scoprire luoghi remoti nei quattro angoli del pianeta per sentire ancora l'emozione dell'esplorazione. Ascolteremo con attenzione i racconti di minuscole comunità magari a una manciata di chilometri da casa per sostenerle e aiutarle a risorgere più velocemente.


Ci documenteremo sempre di più attraverso app e spazi web, con la loro tecnologia equivarranno a viaggi in zone, per alcuni di noi, ancora poco esplorate.

Ci documenteremo sempre di più attraverso app e spazi web, con la loro tecnologia equivarranno a viaggi in zone, per alcuni di noi, ancora poco esplorate. Chiederemo maggiori momenti di relax di benessere per il nostro equilibrio scandagliando le nostre agende alla ricerca di giorni da pianificare per partenze anche all'ultimo momento.

Faremo tutto questo perlustrando, investigando il mondo delle assicurazioni e delle "rassicurazioni" per non buttare via prima di tuto il nostro tempo e le nostre aspettative.

Ameremo viaggi su strada ritenendoli più sicuri rinunciando a lunghe ore di viaggi aerei

Valuteremo in modo negativo inizialmente tutte le proposte e le destinazioni che ignoreranno l'accaduto continuando a patinare fotografie di destinazioni paradisiache.




Saremo quindi più consapevoli, sicuramente prudenti ma quello che è certo...viaggeremo con intenzione.


Saremo quindi più consapevoli, sicuramente prudenti ma quello che è certo...viaggeremo con intenzione. Direi che viaggiare con l'intenzione di farlo sarà il futuro. La pianificazione diventerà più complessa e per gestire tutti i punti necessari, per partire al meglio, in modo sicuro, avremo bisogno anche di consulenti di viaggio ed esperti di tour più che mai.


Potremmo avere ancora una "lista dei desideri", ma non sarà solo

questione di destinazione. Definiremo il prossimo viaggio in modi più olistici.

La sfida riguarderà la gestione delle nostre aspettative. Cercheremo esperienze di viaggio uniche ma sopra tutto autentiche. Basta viaggi a basso costo se non con un forte impatto esperenziale. Ci concentreremo su partenze che saranno veramente importanti per noi

Questo è quanto prevedo, sarà veramente così ? Che cosa ne pensi ? Mi piacerebbe sentire i

tuoi pensieri., conoscere i tuoi pensieri di viaggio.

Di sicuro non sarà "the last dance"


Seguimi su www.alessandropucci.net e preparati a ripartire!


159 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

FOLLOW ME

© 2020 by alessandropucci.net  - cultura in viaggio 

sede operativa Sp 45 Villasanta Vimercate n 1 - 20852 Villasanta (MB) Italy - PIva e Cod. Fiscale 01779450491

info@alessandropucci.net - www.alessandropucci.net